Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

I 10 punti di Milan e Inter.

Arrivati ad un terzo di campionato, potremmo per una volta farci suggerire qualche spunto dai numeri.

Il primo è 10. Come i punti che il Milan ha in meno in classifica rispetto a un anno fa. Come i punti che l'Inter invece ha in più. Come i gol che la Juventus ha segnato in due partite dopo la sconfitta contro l'Inter che l'avrebbe potuta tramortire.

Poi viene l'11. Sono i punti in più della Fiorentina, frutto di una rivoluzione di mercato in piena regola e dell'eccellente assemblaggio di Montella. Vincere oggi sul campo del Milan non è un'impresa di per sè. Lo è riuscirci con quella personalità dovendo rinunciare al suo miglior giocatore, che è poi anche l'unico attaccante di qualità.

12 sono le sconfitte consecutive di Sampdoria e Genoa messe assieme, 7 del Doria e 5 del Zena. Non sono uno statistico, ma credo proprio si tratti di un record assoluto. Che non potrà essere superato la prossima domenica solo perchè si gioca il derby e non possono perdere entrambe.

Se poi arriviamo ai numeri alti, sono 76 i gol segnati da Messi nell'anno solare. Uno in più di Pelè nel 1958, quando il brasiliano non aveva che 18 anni. E non è ancora record assoluto, perchè Gerd Muller nel 1973 arrivò a segnarne 85. Da qui a Natale il Barca giocherà altre 8 partite tra campionato e coppa. Se Leo continua a star bene non è detta l'ultima parola, accidenti a chi me l'ha oscurato.

  • wlamore |

    Penso che aver un certo “aplomb” non significhi mettersi a 90° e cantare le lodi di chi non vuol capire.
    Io sostengo che Moratti sta perdendo un’occasione d’oro per proporre la moviola a difesa di TUTTI. Juve per prima.
    L a Juve, è o non è la PIU’ danneggiata? Non è vero che tutti le stanno dando addosso? Ogni volta che Moratti esce dai gangheri c’è sempre la domandina: stiamo tornando al 2006? Lui abbozza, poi alla seconda si fa scappare : speriamo di no. E’ ovvio che la sua è una visione di parte. Il problema non è l’arbitraggio. E’ che avendo aumentato il numero degli arbitri per curare il golnongol che passerà di lì, forse, con la stessa frequenza dello Yeti sull’Himalaya, hanno svuotato il serbatoio degli arbitri e hanno raccattato di tutto perchè 6 arbitri, dai 3 che avevamo fino a pochi anni fa, sono tanti. TROPPI, per essere buoni.
    3 ARBITRI. 1 MOVIOLA , con un tecnico alla manovra. Fine.
    Come dice Casarin: “Se un arbitro è Convinto di quel che ha visto ,DEVE fischiare applicare il regolamento.”
    Ricordo un teologo che disse :”Se un cristiano studiando le religioni, ne trova una che lo fa credere in quell’entità superiore , non solo può, ma DEVE cambiare religione”.
    Un arbitro fischierà per interrompere il gioco e applicherà più serenamente il regolamento DOPO aver visionato il filmato, pochi secondi. Per un arbitro non ci vuole una tavola rotonda, è il suo mestiere.
    Tutto qui , secondo me ,solo vantaggi. Per quelli che si sentono accusati e quelli che si sentono danneggiati.

  • massimo |

    non guardo mai le video-conferenze del garanzini,ma se ha detto,a proposito dell’inter,che 3 indizi fanno una prova(de che?parli chiaro egr. dott. garanzini,altrimenti se ne stia zitto,che di presunte mezze verità ne ho piene le tasche)allora dovrebbe dirmi gli episodi,riguardanti l’inter,con pescara,chievo,bologna,catania,sampdoria, milan e fanno 6 indizi,cosa sono?2 prove?e de che?
    ridicole le sue delazioni sottotraccia che lasciano pensare chissa quali intrighi di palazzo;le ripeto,se sa parli,altrimenti argomenti di calcio che ci fa miglior figura.
    cordialmente
    maxx

  • massimo |

    appunto,wlamore:un buon tacer non fu mai scritto…e lei ha perso 6 buone occasioni per seguire questo saggio consiglio;ritiro il “ritrovato aplomb” che le ho,in precedenza,riconosciuto.
    cordialmente,
    maxx

  • L'uomo senza qualita' |

    Che poi dei tre indizi quello di Bergamo a me pare un indizio solo nella testa di Moratti (ma anche di gg a questo punto).
    Comunque wlamore, il punto non e’ la relazione di Palazzi. I punti son due:
    – se quella era la cupola e ora succedono le stesse cose (a detta di alcuni, ovvio), o la cupola c’e’ ancora o quella di prima non era una cupola
    – dopo quella relazione, condanna o meno, andare avanti rivendicando il ruolo di “parte lesa” e’ francamente grottesco

  • Alessandro Marini |

    Garanzini nel videocommento alla giornata afferma, a proposito dell’Inter, che alla fine tre indizi fanno una prova. Una prova? Ma non è lui che ammira quei luoghi dove c’è un modo di vivere il calcio più equilibrato e non si parla mai di arbitri? E poi, prova di che? Non ditemi che c’è la ancora la Spectre del pallone contro la povera Inter che poi tanto “povera”, abbiamo visto, non era.
    Poi, se tre indizi fanno una prova, cosa provano i favori di prima (Chievo, derby e Catania)? C’è anche una Spectre pro Inter?
    Sono stupefatto… Stà a vedere che stiamo assistendo alla “biscardizzazione” del Garanzini!

  Post Precedente
Post Successivo